Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 123
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0131
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0131
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SOPRA L A RlMA. IZ’S

nome di epico, gli sarà forza accordare il
titolo di divino,

Sembra però-assai naturale, siccome ab-
biamo per lo addietro ragionato, che la ri-
ma si abbia a ritenere ne’ componiinenti
composti massimamente di piccioli versi, la
essenza des quali sta nelia leggiadriaj e si
debba al contrario sbandire dai coinponimen-
ti composti di versi endecasiliabi, e dai poe-
mi eroici, a’quali è consecrata la gravità
della tuba,

Per non dissimili ragioni da quelle che
abbiamo sino ad ora esposto, si dovrà me-
desimamente sbandirla dai poemi didattici,
dalle epistole, e da'sermoni, che già noi
siam soliti scrivere in verso sciolto, e che
dagli antichi erano trattati col medesimo ge-
nere di verso che la poesia eroica.

La naturalezza poi, che esigono grandis-
sima le composizioni teatraîi, di cui, co-
me si è dçtto, giudice competentissimo è

il

-poem from the trouhlesome , and modern bon-
dage of rhyming .

In a Writing prefixed by Milton to his
Paradise lost entitled The Verse.
loading ...