Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 130
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0138
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0138
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
idite voi , che potrebbe illustrare il sistema
cronologico del Neutono, îl quale non e per
ancora salito in quel pregio che merit-a, non
è messo del pari con le altre rnaravigliose
scoperte di quel grande ingegno ; quasi si stor-
cano gli eruditi che sieno loro rivedute le
ragioni da un matematico, e il comune de-
gli uomini non possa patire che un altr uo-
mo abbia in ogni cosa ragione,

Ora e&covi il Saggio, e insieme i motivi
che rni hanno ritenuto dal pubbiicarlo . JSel
primo viaggio che io feci in Inghilterra, già
nove anni sono, un giorno che io mi trova-
va in viïla col signor Conduit, erudito gen-
tiluorno ed erede del Ueutono, mi usci wz
motto di cotesto mio Saggio. Ed egli ne pre-
se occasione di dirmi, che un Inglese avea
pur trattata poco tempo innanzi la stessa
materia ; e rne ne sece vedere il manoscrit-
to, il quale dovea essere stampato, se ben
mi ricordo, in fronte ad una storia roma~
na. Io lessi quèl manoscritto; e û signor
Conduit volle anch' egli leggere i miei pen-
samenti, dî cui tosto io gli feci parte. Mo-

strb
loading ...