Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 152
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0160
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0160
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
i b2 Saggiq S0PR.4 la Dcjrata
a combattere nazioni bellicose e a vincer-*
le : il che troppo sarebbe inverisimiie , s©
Ja vïrtù de’Iiomani fosse stata addormen-
ïata da nna pace di sessantacinque anni.

De’due susseguenti regni di Tullo Ostilio
e di Anco Marzio, il primo de’quali è di
trentadue anni (1), e l’altro cli ventiquat-
tro (2), dirò solamente , che senza raccor-
ciare di alcuni anni anche la ciurata di
quelli, ha dell'improbabile ciò che raccon-
ta Tito Livio de’hgliuoli di Anco Marzio r
voglio dire, che alla morte del padre e
non fossero ancora giunti agii anni della
pubertà (5) : ed eccone il perchè. Anco
Marzio aveva cinque anni alla morte di
Numa (4) . Se a cinque se ne aggiunga

tren-

(1) Tullus magna gloria belli regnavit an-
nos duos et triginta .

Tit. Liv. decad. I. lib. I.

(a) Regnavit ^dncus annos quatuor et vigmti.

Id. ibid.

(3) Tam filii prope pubereni cetatem eranb.

Tit. Liv.

(4) rH-Tov ( cès htysrcti ) mvrairìi xurotXiTtov ó

'Nisaâs inXîVTV<Jiv .

Plut. in Nuina snb fine .
loading ...