Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 181
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0189
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0189
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
l’ImPeìiio degl In CAS . i§i\
Vedevano in somma d’ ogni manierâ que£
Gavj principi alla sicurezza d’ ognuno ; e al
sostentamento dell’ universale ; si mostrava-
no veramente padri della patria. E così V
avere negli occhi la selicità altrui rendeva
i barbari docili ai giogo, e creduli alla mis-
sione.

In tre parti uguali si dividevano Ie ter-
re, che di mano in mano venivano conqui-
state : una era del sole, 1’altra dell’ Inca g
la terza era assegnata agli abitanti del pae-
se : per la qual distribuzione accrescevano
la industria nel popolo, a cui rimaneva pic*
ciola porzione del terreno; accrescevano for-
ïa all’imperio e maestà alla religione, a’
quali ne toccava la maggior parte.

La maestà della religione era altresi ac-
cresciuta da una certa austerità, con che
aveano saputo condirla, Dei che ne sono
uno esempio quelle vergini, che co’più so-
ienni voti si consecravano al servigio del
sole, le quali erano soggette a Ieggi cosi
severe, e forse anche più che non furono
altre volte in Roma le vestali.

La magnificenza. poi di tutte le cose spet»
tanti al tempio e alle seste che si celebra-
M 5

v ano
loading ...