Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 184
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0192
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0192
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
'1 84 S A G G I O S O P R Â

in servitu, contentandosi bene spesso di
vincere senza trioufare.

Sopra ogni ordme deilo stato innalzavasi
senza comparazione alcuna, anzi quasi so-
pra ia umana condizione dovea esser terru-
ta la schiatta degi’Incas, di cui capo era
il re ; ragione fondamentale ed unica della
loro sovraaità. Ciò però non ostantex i pri-
mi popoii che Manco Capac ridusse sotto
la divozion sua, gli onorò del titoio d'ln-
cas ; credendo doversegli afsratellare, in
quel modo che fecero i Romani co'Latini?
più tosto per avergii adjutori nelle impre-
se, che compagiii iiell’autorità. E quantim-
que paresse, che la religione presso gFIa-
cas fosse la causa motrice e I’anima delle
loro espedizioni militari; in fatto di creden-
za non erano rigorosi a segno, che e’ non
tollerasse.ro il cuito de’ vinti, purchè non
contrario e diametralmente opposto a quel-
lo de’vincitori. Non vollero mai per que-
sto venire a liti, che dividessero iì popolo
In varie sette, che lacerassero lo stato , e
molto meno allo spargimento dei sangue :
come si vide quando Viracocha, convocato
mia specie di sinodo , non disdisse a quei
loading ...