Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 198
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0206
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0206
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
'igS Saggio sopra

zj Sc-evola, e di Regoli: e per ragion del-
la educazione, le Porzie nel Coromandello
sono cosa volgare. Ma niun legislatore me-
glio conobbe la forza, che ha in noi l’abi-
îudine, di formare in grandissima parte il
genio e di ammanierar la natura , e fece del-
la educazione uno asfare di stato, quanto
fecero gl’Incas. Per formare uno adeguato
concetto dei provvedimenti, che intorno a
ciò aveano fatti bellissimi, basta dire, che,
se un giovinetto commetteva un qualche
mancamento, ne veniva leggermente puni-
to ; ma all’incontro erane punito gravemen-
te il padre di lui, il quale non avea sapu-
to di buon’ ora e nella età più tenera re-
care a bene, in virtù di huoni abiti, le
inclinazioni del figiiuolo ; troppo essendo
vero, che laindolenzao lacondescendenzadei
padri verso i fìgliuoli è la principalissima
origine dei mali portamenti e dei delitti di
quelli. Arrivarono gl’ Incas a conoscere da
sè stessi quella importantissima verità incul-
cata da quel legislatore in ogni scienza Ba-
cone diVeruìamio: che alla più parte del-
le repubbliche non sarebhe stato necessario
far tante leggi per riformare gli uomini, sd

aves-
loading ...