Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 215
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0223
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0223
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
FIORISCONO INSIEME . 2 I 5'

torità di un ingegno solo , che siasi rnesso’
per la buona via, per condurvi tutti gli al -
tri, e quelli ancora che sono volti a studj
difserenti da quello, in cui egli sarà prin-
cipe . Perchè avendo fmalmente o.gnuno y
egli soggiunge, a imitare in ogni genere di
stLidi il niedesimo modello, che è la natu-
ra; Funo è di esempio agli altri, e si dan-
no tutti vicendevolmente la mano. Di ma-
niera che le buone discipline vanno tutte
di un passo , e pervengono tutte alla per-
sezione a un tempo medesimo . E pone in
esempio il Gornelio , il quale , lasciata da
parte la maniera chimerica e falsa di poe-
tare de’tempi suoi, e mostrata nelle sue
opere la reale e la vera, è, per suo av-
viso, lo eccitatore e il padre degli tanti
scrittori iii ogni genere ed artisti, i quali
sacendo quasi a gara con esso lui, sorsero
in folla e ad un ternpo a nobilitare il re-
gno di Luigi XIV. E quel re fu dipoi ono-
rato col titolo di Augusto della Francia.

Pare veramente, che tra tutte le solu-
zioni, che date furono alla presente qui-
stione, questa del signor Piacine si avvici-
»i più al segno di ogni altra. Ha il pre-
loading ...