Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 217
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0225
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0225
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
tlôRîSCÔNO INSIEMÉ , tL\ J

e ditficili, l’aìtro per brevi ed agevoli ; F
uno pigliando a ragionare alla rnente, Tal-
tro venendo a serire il sentimento ; l’uno
in fme mostrando come si debba fare ima
cosa saltro mostrandola bella e fatta. Ed
egli è anche certo, che un grande inge-
gno che riesca felicemente in un’arte, po-
£rà esser di guida anche a coloro, che in-
dirizzati sono allo studio di quelle altre ar~
ti, che con voce composta sono chiamate
dagl’inglesi arti-sorelle (1) . Ognuno puô
agevolmente vedere, come un pittore, con-
versando per via di esempio con un poe-
ta 5 ovvero leggendo un eccellente poema,
potrà cavarne oli molto belle fantasie , ed
anche dei lumi per l’arte sua . II secie-
to del comporre con poca materia una
grande opera la unità e varietà nella in-
venzione , îa fedele espressione degli affet-
ti, i 1 decoro nel rappresentar che che sia,
la viva impronta in ogni cosa del bello
ideale , quelle qualità in somma , che qua-
lillcano Taltissimo poeta, qualificano altre-
si lo eccellente pittore : e i precetti delia

poe-

(i) Sister-Arts,
loading ...