Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 310
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0318
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0318
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
3io Saggio sopra

religioso : e sopra tutto sarebbono venuti a
privarlo del maggior conforto, cbe egli aver
possa nelle tante miserie della vita, La re-
ligione toglieva l’uomo dallo stato, che per
lui è il più insopportabile di tutti, dalla
dubbietà (i); anzi lo innalzava tanto sopra
la condizione umana , che lo metteva in
consorzio con tutti gli dei, cogli dei che
sono eterni, dice Cambise a Ciro : e come
quelli, a cui non è nascosto il presente il
passato e Tavvenire , lo ammoniscono in-
torno alle cose che si hanno da procura-
re , e intorno a quelle che si hanno a fug-
gire (2) . Qual consolazione per I’uomo di
avere tra gli dei chi lo protegga, chi pen-
si del continuo a’suoi bisogni, chi vegli

per

(1) Sed cum de religioyie agitur, T. Co~
runcanum , P. Scijyionem, P. Sccevolam pon-
lifices maximos ; non Zenonem aut Clean-
them , aut Chrisippum secjuor ..... a te
enim philosopho rationem accipere deheo reli-
gionis ; majorihus autem nostris , etiam nul-
la ratione reddita , credere ,

Cic. de nat. Deor. ìib. III. c. 2,

ipi) Ciroped. lib, I. in slne .
loading ...