Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 322
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0330
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0330
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Saa Saggio sopra

gli Àrabi nel tempo del paganesimo una
fonte di ricchezze come è stato dipoi il
cafsè innanzi che fosse trapiantato in Ame-
rica : ed essi trasportavano in occidente le
morbidezze dell’Indie , le quali smugnevan
d’oro l’imperio romano, niente rneno che
facciano oggigiorno l’Europa ,

II primo trattato per cagione del com-
mercio vogliono che fosse fatto da Giusti-
niano il grande con Ellesteo re degli Etio-
pi (1) . Dovea esso dargli ajuto contro a”
Persiani nimici dello imperio : obbliga all'’
incontro l’lmperadore i suoi sudditi a ca-
vare i drappi di seta non più dalla Persia,
ma dal paese de’ novelli suoi confederati
ed amici .

JNVsecoli appresso figurò il commercio
nel mondo sotto più nobile aspetto, e qua-

si

Icci, beatis nunc Arabum invides
Gazis, et acrem militiam paras
Non anie devictis Sabaeae
Regibus etc.

(i) Tore lïtTivuxvQÇ o , %v p,%v À

di'o-4-t dx(n\éuovròs EwncSzaîü etc.

Procop. de bello persico lib. I, cap. 20,
loading ...