Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 323
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0331
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0331
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
ÏL COMMERCIO. %2%

si direi principesco. II sistema politico de’
Veneziani, chiamati allora signori delle Co-
ste , era tutto fondato sull’ampliiicazion©
dei loro traffichi. Appresso di loro dall’ uo-
mo di stato al mercante non era difseren-
za niuna ; credevasi che colui avesse più
meritato delîa patria , che più l’avesse ar-
ricchitâ .* e le guerre tra Venezia e Geno-
ya aveano per hne ii trafhco delI’Asia ?
come Ie guerre tra Pioma e Cartagine il
dominio in Europa.

Dalla Italia trapassô il genio del com-
mercio, conre di ogni altra disciplina, nel
settentrione ; e non era men forte la lega
anseatica , che per sostenere i loro trafsih
chi variè città libere della Germania strin-
sero a quei tempi insieme , che fosse la
confederazione delle repubbliche greche,
per difendere la loro libertà contro alla po-
tenza de’Persiani.

Non per tanto rimaneasî la Italia signo-
ra a quei tempi del commercio . Le mor-
bidezze e le delizie dell’oriente andavano i
Veneziani a cercare co'propri galeoni ne’
porti dell’Asia minore e delPEgitto , dov’
erano recate per terra. A Venezia colava-

X 2

no
loading ...