Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 350
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0358
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0358
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
35o Sagoio soîiu

passo passo ia rxatura.* e incominciando col
metodo analitico, che dagli efsetti risale a
poco a poco alle cause , coltivando inde^
sessamente la scienza dei particolari ^ che
soli possono fare scala agli universali, ten-
tò di avanzare all’acquisto della verità. II
Cartesio all’ incontro , lasciando da banda
la esperienza, e delia geometria non facen-
do uso niuno nelle materie fisiche, inco»
mincia col metodo sintetico cotanto pern
coloso in filosofxa, se preceduto non è dalF
analitico . Dalla natura e dagli attributi d”
Iddio , causa prima e di ogni cosa creato-
re, egli discende a render ragione delle
cose create, dei fenomeni tutti che pre«
senta Funiverso (1) . Confessava ingenua*

mente

(i) larn vero cjuia Deus solus omnium 0
cjuce sunt aut esse possunt , vera est caussa /
perspicuum est, optimam philosophandi ra■*
tionem nos secjuuturos , si ex ipsius Dei co*
gnitione rerum ab eo creatarum explicatio^
nem deducere conemur, ut ita scientiam per*
fectissimam, cjuce est essectuum per caussas ,
accjuiramus.

Prineip, p. L Parag, 24,
loading ...