Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 353
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0361
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0361
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
A R T 1 S I ô.

I L CAPiTESIOa 555
direzione intorno al sole, inostrarono, sea-
za tauti caicoii e quasi ai seaso, ia iiasus-
sisteaza di queila vastissinia snole di mate-
ria , che secondo ii Cartesio muove da oc-
cideate in orieate iatorno ai soie , e do-
vrehbe sforzare tutti i corpi che nuotaao
deuti'O ad essa a rigirarsi per io medesimo
verso . Cosi ie coinete , dopo aver liquefat-
to o mandato in pezzi i cieli adamautini
degli aristotelici, hanuo fatto svanire i vor-
tici dei Cartesio ; e quaudo hanno cessa-
to di essere malaugurose per ie vite de’prin-
cipi , io soa divenute per gii sistenn de’
lilososi .

Kon è da dire, quanto daila rovina dei
vortici rimanesse oppressa quella parte deii’
accademia di Francia , che veuiva da’più.
riputata ia più sana, come queila, che sos-
teneva le dottrine deì suo iiiorofo cou vir-
tù patriotica, che niente per ciò iasciava
da banda , e per meglio riu.cirvi avrebba
voiuto infrainmettere nelle dispute fdosofi-
che I’autorita dei miuistero , e ia ragioa©
di stato (i). E considerando la guena ch”

t !

eua

CO Cependant cette secte (le Cartesianisme)
To: IV. Zi Qui
loading ...