Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 435
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0443
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0443
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
-, •. -a’*K

SOPRA O.RAZIO.

felia di Toscana, savio accorto voluttuoso
ed amabile, il braccio dritto di Ottavio nel-
le cose politiche; come nelle militari io
era Agrippa, uomo di ventura, nelle armi
prode, e che senza suo pericolo seppe per
parecchi anni essere il secondo nello irripe-
rio. Da Mecenate fu accolto con cortesia,
ma secondo il suo costume con poche pa-
role; e fu da esso lui posto di li a non
înolto tempo degli amici nel ruolo (i). Egli

è ben

(i) Nulla etertim mihi te fors obtulit, optimus
olirrt

Virgilius, post hunc Varius clixere cjuid
essem ,

Zlt vem coram singultim pauca locjuutus,
( Infans namque puclor prohibebat plura
profari )

Non ego me cïaro natum patre, non ego
circum

Me saturejano vectarn rura caballo ;

Sed cjuod eram narro : respondes ( ut tuus
est mos )

Pauca : abeo\ et revocas nono post men-
se, juhescjue

Esse in amiçorum numero-

Sat. 6. lib. I.

E e 2,
loading ...