Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 15
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0023
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0023
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Milit AÎU.

15

LETTERA II.

I' ARVI un estratto del libro sopra F arte
della guerra è quasi impossibile . Ben sape-
te, che de’ buoni libri mal se ne fanno gli
estratti. Pure per adempire in qualche ma-
niera il vostro desiderio , alcune cose vi
andrô notando qua e là di quel libro ; ac-
ciocchè vediate, quanto sia fondata l’opi-
nione che io ne ho, e voi entriate mag-
giormente in voglia di leggerlo.

Fatto è , che considerato dal Segretario ,
eome nei provvedimenti, che si fanno a
comun bene degli uomini , tutti gli ordini
fatti per vivere con timor delle leggi e d
Iddio sarebbono vani, se non fossero pre-
parate le difese loro, non trovô cose piii
unite , più conformi , e che di necessità tan-
to Funa ami l’altra, quanto la vita civile
e la militare: e perô, come uomo politico
e di stato , benchè sia cosa animosa, come
egli dice nel proemio, trattare di quella
materia, della quale altri non ne abbia fat-

to
loading ...