Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 42
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0050
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0050
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
42 O P E R 1

ne minutamente descritto dallo Stevino (i)j
tanto sono Γ uno con l’altro della medesi-
ma stampa : nikil hoc simili est sirnilius .
II principe di Orangia è decantato in Eu-
ropa, come ristauratore dell’antica discipli-
na . Di messer Niccolô nessuno per que-
sto conto ne parla ; ma ciô poco importa.
Quello che importa si è, che siasi dismes-
sa quella salutare usanza del restrignere e
fortihcare il campo . Per iscemar fatica da
una parte al soldato , non veggono che se
gliene accresce dalPaltra , e da ogni parte
se gli moltiplicano i pericoli.

Noi in tanto alloggeremo col Segretario,
e non temeremo di nulla .

Di villa 9. Luglio 175g.

(1) De la castrametation «
loading ...