Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 52
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0060
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0060
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
$2 O P E R E

scia colorire, ancorchè dalli piû prudenti
sia 'disegnata (x).

Vorrebbono amendue che l’esercito, per
essere più spedito, seco avesse di gran bran-
chi di bestiame (2): uso romano praticato
oggidi da’Turchi. Molto insistono amendue
su qxiesto particolare, dello avere espedito
l’esercito, donde la rattezza del cammina-
re, e la faciiità delle più ardue imprese.
Potè appunto per questo Giulio Cesare con-
durre in poche giornate le legioni da’quar-
tieri d’Aquilea a’ confini delia Savoja, don-
de il successo della guerra elvetica; come
quello della germanica, dallo avere egli po-
tuto prima di Ariovisto occupare la impor-
tantissima piazza di Besanzone. Moltissimi
sono gli esempj nelle antiche storie, per
cui si vede, coine una niarcia viva e rapi-
cla fu cagione o del conquisto, o della sa-
lute di una provincia . Bânnovarono tali
esempj ne’moderni tempi Gaston de Foix,

e ΓΑ1-

(_i) Lib. II. arte della guerra. Rêveries ou
jnemoires part. I. chap. 2.

(2) Lib. V. arte della guerra. Réveries ou
memoires par. I. chap. i. art, 5.
loading ...