Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 57
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0065
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0065
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Militari. 57

tno a fare ? se loro si ritirassero, come avrem-
rriG a seguirli? E proponeva loro} andando,
tutti i casi, che in uno esercito possono oc-
correre; intendeva V opinion loro, diceva la
sua, corrohoravala con le ragioni: talchè
per queste continue cogitazioni, guidando gïi
eserciti, non potev-a mai nascere accidente
alcuno, che egli noii vi avesse il rimedio (1).

Sembrami qui vedervi montar la stizza ,
accesa in voi dall’amor della patria e del
vero. Ma ben. credo, rinneghereste in tut-
to la pazienza, se mai vi capitasse tra ma-
210 il libro delia militar disciplina del signor
di Langeay, di cui vi ho parlato nelle ai-
îre mie. Non solo egli ha tolto in grandis-
sima parte dal Segretario, quanto egli di-
visa per rendere perfetta la ordinanza del-
le legionij rna infinite altre cose eziandio.
Le intere pagine àeWarte della guerra le
ha gentilmente incastrate qua e là senza ai-
îerazione alcuna nel libro suo, il quale per
più della quarta parte è una mera versio-
ne del Segretario., senza che di esso se ne
faccia mai nè pure un motto » Assaissimi

altri

(i) II principe cap. IV.
loading ...