Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 61
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0069
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0069
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Militari. 6ι

Iuogo, per cui possa entrare il nemico, e
in quello tu possa comodamente tenere tut-
te le forze tue; in tal caso hai da custodi-
re Tingresso del paese tuo : ma se ii luo-
go è aspro e sterile, sicchè tu non vi pos-
sa tenere tutte le tue forze, e oltre alle
frequentate e consuete vie altre ancora ce
ne sieno nei monti, come ce ne sono sem-
pre note a’paesani, che possono dare adito
al nemico; dannosissimo partito è quello di
aspettarlo in su’passi. Perchè voieni ad es-
sere facilmente circuito; non puoi fare es-
perienza della virtù de’tuoi; perdendo quel
passo in cui si conüdava, entra in tutti per
la disfatta di pochi un terrore grandissimo;
e vieni in somma a mettere a pericolo tut-
ta la fortuna tua, e non tutte le forze. Tu
dei ire ad incontrare il nemico di là da’
monti, o dentro da essi aspettarlo in luo-
ghi benigni e non alpestri. Cosi iPvomani,
egli aggiunge, aspettarono dietro all’ alpi An-
nibale, prima sul Tesino e dipoi dietro all’
Apennino nel piano di Arezzo; e vollero
più tosto, che il loro esercito fosse consu-
ïnato dal nemico nei luoghi doye potea vin-

cere,
loading ...