Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 72
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0080
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0080
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Ο Ρ ® a ίι

dUngegni,· e con torri di legname, secon-
do gli anticfoi xnodi; e maravigliosamente
fortiiîcare il suo campo contro alla città, e
più ancora contro a’Fiorentini, che venne*
ro, ma indarno, a soccorrerla (1). Cosx che
non altro, che ricchissimo è il drappo7 che
il Segretario ha tolto, dirô cosl^ a rica-
mare.

Tre sono le battaglie, che, per quanto
leggesi nella sua vita5 diede Castruccio, lo
quali abbellite furono, anzi ordinate si puô
dire dal Segretario. E ben pare, che nel»
la narrazione di esse di mostrar si compiac-
cia la propria sua scienza militare. La pri-
ma fu a Monte-Carlo non lungi daPescia,
quando Castruccio era come luogotenente
di Uguccione della Faggiuola capitano del-
le genti pisane e lucchesi contro a’Fioren-
tini. Ammalato Uguccione, e ridratosi dal
campo, presero grand’animo i nemici, e
credettero di poter combattere uno eserci-
to senza capitano : tanto che uscxvano ogni
giorno ordinati a battaglia, voienterosi di
venire alle mani, e già sicuri deîla vitto-

ria.

(i) Gio. Villaiii lib. IX. e X.
loading ...