Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 181
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0189
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0189
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I.

ΙΟΙ

DISCORSO I.

Sopra la ricchezza âella lingua üaîiana
ne termini miîitarh.

A L S 1 G N 0 R
ELICE SAUMBENI.

'k

.Non pare certamente che si possa reca-
re in dubbio , che la lingua tedesca non
âbbia i termini suoi proprj per esprimere
le cose della guerra , senza ayer bisogno
d’accattargli d’altronde. Ella è iingua ma-
dre, e forse la più antica di quante si par-
lino oggi in Europa ; e hnalmente è lingua
di una nazione, che fu d’ogni tempo bel-
licQsa. E se ora i Tedeschi, repudiando i
termini loro natiyi, adottano gli altrui, che
si ha egli da dire ; mentre, essendo arma-
ti di armi proprie, ainano meglio corrom-
pere la propria lingua con yoci straniere,
che servirsi delle proprie ?

Ma che la nostra iingua itaUaua abbia,
M 5 per
loading ...