Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 191
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0199
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0199
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Militarï. igi

battere con le più deboli loro ; sonare a
battaglia, ingaggiar la zufsa, occupar le ar-
tiglierie del nimico, difender le vostre, e
bilanciarle a dovere ? cosicchè i tiri non
sieno costieri ma diritti} o andando trop»
po alto non trovino il nemico, o andando
troppo basso non lo arrivino e percuotano
di bcco.

Se vï accorgete di un qualche disordine
tra’nemici; ivi dar dentro , non intendere
se non a rompere la cavalleria nemica co3
petti de’destrieri senza ferir colpi; non vi
lasciar traportare alla fuga, ma con alcuni
squadroni dar la caccia a ouei che fuggo*
no , coi rimanenti, fatto de’hanchi testa,
percuotere il nimico di costa (1) . Yedete
intanto la vostra fanteria guadagnar terre-
uo mantenendo le file diritte e ferme, dar
fuoco essendo ben bene a tiro , indi assa-
lire con la bajonetta in canna , afsrontar-
si urtarsi darsi di petto con quella de’ni-
mici (2). Ecco che e’piegano , s’ingarbu-
gliano insieme, son rotti, non reggono, e

vol-

(1) Ferirîo di fianco,

{2) Attestarsi.
loading ...