Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 217
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0225
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0225
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Mîlïtaîiï. âiy

quelFalterigia, che istà pur bene con la
yerità i ecl è ben da credere che istessa-
snente la sentisse quel yaloroso suo compa-
triota ; ch’egli nomina con tanta lode . Iti*
tendo quel Yalerio Chiericato fatto da’Ye-
neziani goyernator generale delle fanterie
di Candia, quando essi ayeyano in animo
d’ introdurre in quei regno una gagiiarda
e ben disciplinata milizia .

Intanto sarebbe pur da desiderare che
îroyar si potesse Topera del Palladio sopra
Polibio , la quale congiunta col proemio
da lui fatto sopra Giulio Cesare forse dar
ne potrebbe un bel îrattato della milizia
composto da un eccellente architetto . Nè
già questo sarebbe il solo esempio di uo-
mini non militari, che abbian dato regole
per ben condurre uno esercito : simiîi aiîa
cote , che rende tagliente il metallo non
tagliando essa ; o piuttosto simili a’mede-
simi metalii , i quali non essendo elettricî
per sè , pur sono di tutti i corpi gli attis-
simi. a trasmetter Ia elettricità, anzi ne
sono essi i conduttori.
loading ...