Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 227
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0235
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0235
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Militarï. Ώ,ο,η

'za dei regni Caspii ; lo fa ayanzare, tiran-
do al norte , di mezzo a'Tartari Nogai tra
il Volga e la Tana ; e per poco che nol
mandi in Siberia. Fattolo pol piegare a oc-
cidente , il fa traversare con le legioni la
vasta Sarmazia; e conquistatala, passar quin-
cli di palude in palude e di selya in selya
nella Gerniania : e quivi, tragittato il Re-
iio , lo fa rimetter piede nella sua Gallia ,
donde ünalmente lo riconduce in trionfo al
Campidoglio ed a Roma , dopo dato , dic'
egli, FOceano per confine da ogni parte
âll’imperio.

Beila e considerata impresa veramente
per colui, che nella età più fervida , fat-
to il ponte sul Reno , e tragittatolo con
Γ esercito , già non si ayyisô di yoler pro-
yocare i Tedeschi neTor boschi e nelle lor
tane ; si contentô solamente di aver messo
loro paura : e dimorato di là dal fiume
non più di diciotto giorni, credette aver
fatto abbastanza , come dice egli medesF
mo, per la utilità e gloria sua ; onde ri-
condusse le genti in Francia, e tagliô iî
ponte .

Forse la celebre raarcia di Senofonte a

P 2

tra-
loading ...