Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 250
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0258
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0258
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
â5o Discorsi

campo, e fece a un tempo aAuoi moschet*
tieri dar fuoco : pochi tiri andavano a vo-
to, essendo i nemici troppo bene a porta-
ta di ricevergli.

Smorzata la foga degli Aguani da tanti
assalti , dallo efsetto delle artiglierie per-
siane , e dalla malvagità del luogo, e ines-
sovisi l’ultimo disordine ; Koulicano spins©
innanzi i fanti, x quali colle loro sciable
e accette furono loro ben presto addosso ,
e ne fecero mal governo e macello . Ordï-
nô nello stesso tempo a’cavalli di dar dî
petto coa graudissime grida contro a’caval-
li nemici già rifiniti e stracchi ; una parte
inseguirgli ; l’altra, fatto de’fianchi testa ,
ferir di costa le fanterie aguane , ed ac-
eerchîarle . Spazzarono ben presto in quel-
la largura i cavalli di Asraffo la campa-
gna j i Persiani erano loro in groppa , non
ridnendo di ferire e di uccidere. Se non
che gli Aguani riordinatisi dietro alla ter-
za schiera, che secondo l’ordine di Asrafso
era neila campagna a tale necessità riser-
hata , riïnise alquanto la zuffa : ed anche
la fanteria, rifatto testa tra certe macchie
che vestivano qua e là la pianura, tene-

va
loading ...