Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 256
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0264
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0264
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
aS6 Bïscorsî

Di quanto vi ho commesso con qnesta
inia, non ne farete nulla, scrivea queH’oiiQ-
rato nostro gentiluomo al suo gastaldo in
villa ; ed io dirè a lei : di quanto le ho
scritto , non ne creda mx’acca . Essendomi y
parecchj anni dipoi scritte queste cose, ve-
ïiuto alle maui il libro di Jonas Elanway
mercaixte inglese, clxe nxeglio di qualunque
altro scrittore insormato ci ha dei f'atti e
delle geste di Koulicano; raccolgo, che dal-
la banda del Caspio vicino alla città di Danx-
goon, non molto lungi dalle frontiere del
jffox’assan , fu data la battaglia, che io fo
combattere di verso il golso persico, e noa
lungi da Shirass. Racconto cosx in genera-
le, che Asrasfo attaccô Koulicano con gran
furia; e questi bravamente lo sostenne. Ye-
duto ciô , richiamô Asrasso i suoi squadro-
ni, ne distaccô due corpx di îre mila uo-
nxini, ciascuno con ordine, che attaccas-
sero Koulicano alla coda ed a’fianchi, men-
tre eeli rinnoverebbe l’attacco da fr onte »

O

Koulicano vigilante e da per tutto, sventô
il disegno del nemico ; e dopo fatta una
scarica generale dalle sue artiglierie, attac-
cô egli Asrasfo già stracco e rotto e ua

ebbe
loading ...