Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 259
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0267
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0267
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
M i L i T A K i. s5g

Conterrà esso l’ordine di battaglia da me
immaginato, e ch’ella desidera di vedere,
deila giornata di Leilam contra Topal Os-
mano, uno de’più rinoinati capitani di Tur-
chia.

Depose Koulîcano Fanno iy5s. Tamasso,
pochi anni prima da lui messo in trono ;
e lo depose come inabile a regnare : del
che era troppo bastante prova la vergogno-
sa pace da lui fermata in Casbino co’Tur-
chi. Yogliono, che Koulicano lasciasse Ta-
anasso alla testa delT esercito solo perchè
perdesse riputazione, e potesse dipoi più
agevolmente torgli lo stato. Comunque sia,
ragione o pretesto della deposizione sua fu
la pace, per cuî cedeva a’Turchi l’Anne-
nia l’Erivan e la Georgia, tre delle più bel-
le provdncie della Persia. In luogo suo ri-
conobbe per re un figliuolo bambino di Ta-
masso, col guscio ancora, si potea dire, in
capo ; ma di fatto divenuto re di Persia es-
so medesimo ruppe di nuovo la guerra co’
Turchi, e confermô co’Piussi la pace.

Fatta sede della guerra in Hamadan , fu
quivi verso la hne di febbrajo con un eser-
cito forte di ottantamila combattenti. Ne
Pt. 54 fe-
loading ...