Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 316
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0324
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0324
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
3ι6 Discop.si

potendone aver successione, fu chi disse
con equivoco non tanto sgraziato : vedi uo-
mo che ha fatto il giro del mondo , e non
è da tanto da ire a York.

A1 contrario era tutto fuoco nel mestier
suo , nelle cose da mare . Nell’ armata in«
glese introdusse una disciplina, quale si os-
serva negli eserciti prussiani; rimise in vi-
gore quell’ ordine di combattere in mare
da vicino, a tiro cioè di pistola , risoluto
e franco, che diede tante volte vittoria ai
Showel e ai Blacke antecessori suoi ; e all’
attività sua ha l’obbligo in grandissima par-
te la nazione inalese di aver tanto esteso

D

nella presente guerra i suoi trafsici, e di
esser salita a tanta altezza di gloria .

Come altre volte del cavallo trojano, u*
scirono veramente gli eroi dai Centurione.
31 Dennys e il Brett, che tengono ora bloc-
cate le arrnate francesi e spagnuole; il Saun-
ders, cha tanto operò per il conquisto del
Canadà; il Keppel, che contribuì alla pre-
sa di Belle-isle, e tolse dalle mani de’ne-
mici Senegal e Gorea ; furono già luogote-
nenti in quella nave, e crebbero sotto al-
la disciplina delFAnson .
loading ...