Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 318
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0326
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0326
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
3x8 Discorsi

esatte, può aadar congiunto lo bello stile
e il bello spirito : se già ciô non fosse a*
giorni nostri provato abbastanza dallo esem-
pio del Maupertuis, da quello di Alembert,
e da voi medesimo singolarmente, che og-
gimai la cosa è fuori di ogni cpristione.

Yorrei poteryi mandare con questo mio
scrittarello una di quelle bottiglie di vino
di Madera, che aveano fatto insieme coll'
Ànson il giro del mondo, e di cui egli non
mesceva a’suoi amici, che ne’giorni più so-
lenni con ogni sorta di solennità. Immagi-
natevi vino che doveva esser queilo, buo-
nissimo per sè, reso migliore dal tempo e
da cosi lungo tratto di mare , e in ogni
senso che si voglia prendere veramente glo-

rioso .
loading ...