Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 346
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0354
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0354
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
2>4δ Discorsi

bella riviera , o sia dall’Ohio, in uno ag-
guato, che teso gli aveano i selvaggi accom-
pagnati da una picciola banda di Francesiÿ
e miseramente con gran parte delle sue
genti peri.

Tal nuova giunta quasi un tempo colT
altra della perditc. di Oswego, il primo por-
to , che avessero aperto gl’Inglesi sul lago
Ontario, per cui stendevano lor traffici col·
le più lontane nazioni , isbigotti da prima
la corte di Londra, poi la irritô, e la fe»
ce volgere a più importanti e più seriosi
partiti. Pensarono a far uso clelle naturali
loio forze , Γ armate da mare : ed una ne
spedirono guidata da uno de’più arditi uo-
inini, de’più avidi di gloria, ma cle’più giu-
diziosi insieme e de’più freddi, che giam-
mai solcasse il mare . E' questi l’ammira-
glio Boscawen, che con la celerità sua pre*
venne nelle acque di Lovisburgo il marche-
se di Antino, che sapevasi dovere di Brest
far yela con una forte armata per l’Ame-
rica acciocchè nelle circostanze presenti
niuna sorta di soccorso vi mancasse e di
ajuto contro al nemico .

II Boscawen ha già preso al marchese di

An-
loading ...