Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 347
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0355
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0355
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
MlLITAIÌI, 547

Antino clue legni da guerra; di clie ha fat-
to un grande rammarichìo a san James il
duca di Mirepoix; essendosi ciò fatto sen-
za previa una dichiarazione di gueira : e
inoltre hanno preso gl’Inglesi in poco tem-
po tutti i vascelli mercantili francesi, che
dalle isole ìornavano in Europa ; pochi, se
un vuole, un centinajo forse o poco più,
ma un centinajo carico di zucchero d’indi-
go di cafsè, di altre simili sottili e preziose
mercanzie, che nel picciolo volume strin-
gono ii molto valore; oltre allo aver priva-
ìo la Francia di quelle mani, che gli con-
ducevano, ed erano in tempo di guerra il
loro grande uopo. Le altre conseguenze di
tal presa , parte dei Francesi delle isole spo-
gliati d’ogni loro fortuna , rotta la comu-
nicazione tra essi e il paese loro nativo ,
di cui hanno hisogno per aver siuo alla fa-
rina onde nutrirsi, sospeso, dio sa per quan-
ìo tempo, ogni trafiico, lascieremo allo esa-
me ed al calcolo dei più dotti mercanti.

Ouello che da noi si piglierà in çonsi-
derazione è lo ingrossarsì che si fa sempre
più del nembo, e divenire più estesa e ge-
nerale la causa della guerra. IMel che pare^,

ch’
loading ...