Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 349
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0357
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0357
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
M I L I T A R I. o4g

Volta per sempre questa spina clagli occhi,
Nè qui si sta la cosa. Dagli ultimi libret-
îi politici inglesi si raccoglie., come la na-
zione si è a poco a poco riscaldata a se-
gno? che si tratta di dover venire presen-
temente colla Francia alle ultime prove,
procurare di distruggere le loro armate e
il loro commercio, e non soffrire mai più,
che in mare facciano figura per conto al-
cuno. Di tanto è salito il termometro mi-
litare e politico : cosicchè pare, dover que-
sta essere la più importante, ia più terri-
bil guerra, che ayranno avuto giammai in-
sieme le due nazioni. L’una farà senza dub-
bio ogni sforzo per conservare quello, a che
coa tanta industria e fatica è pervenuta do-
po tant’ anni, un commercio fioritissimo,
un’armata, che dopo la pace di Acquisgra-
na è ricomparsa quasi in un subito a co-
prire il mare,· l’altra a restar sola padrona
essa del commercio e del mare, ch’ è il
proprio sno regno, e il soio mezzo di man-
tenere in Europa uno equilibrio contro la
grandezza e potenza de’Francesi per terra.
V'edremo sar prove nell’altro mondo, che

in-
loading ...