Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 352
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0360
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0360
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
55a Discorsï

cia indispettita dell’accordo fatto dal Re
coll’Inghilterra, quando nella guerra, che
lia presentemente con quella corona, facea
fondamento sopra la di lui antica amicizia,
si è accostata a casa d’Austria naturale ne-
mica di lui, e con essa, dopo due secoli
e più di continua guerra, contro di lui ha
fatto lega. Promette ventiquattro inila uo*
anini per ajutar Yienna a ricuperare il ric-
co paese deiia Siesia, e la contea di Glatz,
3a quaîe, calando colie gole de’suoi monti
nella Boemia e neiia Moravia, tiene in
iscacco la regina, e ogni quaiyolta voiesse
nulia intraprendere al di fuori, la fa teme-
re per il cuore de’proprj suoi stati. Aila
Francia ed all’Austria si unirà, se già non
è nnita, la Russia, vecchia amica di ùrien-
na, in rottura di qualche tempo con Prus-
sia, e piccata nel yivo contra gl’Inglesi,
che le abbiano ritirato lo stipendio di ua
mezzo miîione sterlino l’anno, e all’antiea
sua alleanza preferito la novella amicizia di
Prussia. I vecchi e nuovi rancori tra Brau-
demburgo e Sassonia non potere sar dubi-
tare, che questa non aspettasse che un’oe*
casione sicura per nuocere ai re : già la

fî V6-
loading ...