Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 362
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0370
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0370
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
362 Discorsi

spargere tra di loro i nomi sempre cari di
patria di religione di libertà; potere forse
anche partorire di grandi efsetti, se si mo-
stri loro a tempo una vittoriosa bandiera „

Per simili ragioni doversi forse un gior-
no riscuotere la Olanda; e sottrarsi dalla
dipendenza di Francia qualche corona del
norte.

Quanto poi alla Inghilterra, che pìù d’
ogni altia cosa importava, non potervi qua-
si esser luogo da dubitare, che, mediante
la maggioranza che avea sempre avuto la
corte ne’parlameuti, non dovessero anche
prevalere i consigli del mandare inglesi eser-
citi nel continente, daì che fare si mostra-
no ora tanto alieni. Stare più a cuore al
R.e Annover suo nativo domicilio, che qua-
lunque altra cosa: essere esso stato, da che
la casa di Brunswich fu chiamata al regno^
la bussola di tutte le guerre inglesi; come
aveano fatto per lo passato, lo stesso fatto
averebbono nello avvenire. Deì rimanente
non esser mìnore in Londra l’astio contro
gli Austriaci, che l’odio contro a’France-
si. Dopo profusi sino dal principio del se-
eolo tanti tesoi’i a sostegno dì casa d’Au-

stria,
loading ...