Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 371
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0379
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0379
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Milìtari. ΖηΙ

portano i tempi > dà tutto il fayore ai traf-
fìci; ha fatto ai contadini sassoni distribui-
re del suo grandissima quantità di grano ,
onde nelbanno venturo esser sicuro di un
ricco raccolto ; ha permesso? che si stermi-
ni una moltitudine quasi che infìnita di cer-
yi di daini e di cinghiali , che nutriti al
lusso delle cacce reali , ivano per tutto
liberamènte vagando, e sotto minaccia de’
più severi gastighi rispettati da ognuno, ve-
nivano a devastare i seminati con tal rovi-
na del paese, che per redimersene in par-
te avea già offerto di pagare ogni anno ol-
tre aìle consuete gravezze un bel milione
di talleri.

Gon la saviezza di tali ordini accoppia il
fle piacevolezza grande di maniere, una os-
servanza della disciplina militare di antico
esempio, e un immediato e libero ricorso
di ognuno alla propria sua persona . Piac-
contano tra le altre , che non so che ufsi-
ziali, occupate le migliori stanze , che era-^
no nella casa di un borghese, e questi ri-
corso al Pie , egli , fatti subito venire di-
nanzi a sè gli uffìziali, disse loro: in Sas-

A a 2 so·"
loading ...