Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 387
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0395
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0395
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Milìtari. 38^

giornata cli Piosback, e un mese dopo gli
Austriaci alla più memorabile ancora di
Lissaj 'e recuperata Breslavia; la nazione
inglese non altro nhe Prussia avere in boc-
ca: essere una manifesta onta lasciar sotto
ai piedi della maligna fortuna, andavano
dicendo, un tanto eroe: da lui solo poter
esser vaÌIdamente protetta la causa prote-
stante in Germania; lui solo poter essere
nel continente degno compagno d’arme dell’
ìimhìlterra contro alla Francia. Yedeansi
da per tutto immagini di lui, gli ardevano
quasi l’incenso: Panniversario della sua na-
scita fu celebrato con tal festa per tutta Γ
Isola, come se a Piosback avesse salvato
dall’ Ìnvasione de'Francesi Pisola medesima.
Profìttò iì re dGnghilterra di tal disposizio-
ne d’animi, per metter di nuovo in cam-
po la quistione dei mandare uno esercito,
o almeno un grosso corpo di genti inglesi
nei continente .

Si strinsero più che mai i consigli tra
Inghilterra e Prussia. ColP oro inglese si
pensò a far rivivere lo incadaverito eserci-
to del Cumberìandia ; e il re di Prussia v’
mfuse Panima veramente, dandogli per ca-
B b 2 pitano
loading ...