Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 388
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0396
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0396
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
3S8 Dîscorsï

pitano Ferdinando di Brunswich, che alïa
giornata di Praga singolarmente avea dato
Buovi segni della sua virtù contribuendo
di molto a quella vittoria, e che con esso
fece dipoi quelle grandi cose, che saranno
sempre mai sresche e vive nella memoria
degli uomini.

Vi si mandarono grossi rinforzi inglesi
nel seguente anno : si sermò il celebre trat-
taîo di sussidio con Prussia : e allora fu,
che Pitt prese il partito di conquistar 1'
Âmerica in Germania, come disse appres-
so, tirato a forza dalla necessità, che pre-
scriverà sempre a’ministri inglesi lo essere
il medesimo uorao elettore di Annover, e
re d’Inghilterra.

Non ostante che Pitt mandasse genti in
Germania, eomparivano tutto giorno arma-
inenti inglesi sulle coste di Francia. Pare-
va, chc sotto di lui si fosse in certo rao-
do moltiplicata la nazione: accese in tutti
la nobil sete di conquista e di gloria; θ
quelle animosità, che erano sempre state
tra’marinai e’soldati, tragli ammiragli e i
capitani da sbarco, e aveano fatto nelie pas-
sate guerre andare al nienîe tante belle iin-

prese,
loading ...