Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 416
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0424
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0424
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
4ιβ D s s c ο Η î

le dopo una cosi gloriosa. guerra esser do-
vea la distruzione del commercio e delle
forze navali della Francia ; di ridurla a ta-
le, che di bandiera francese ci fosse appe-
na il segno ; e imporle, se fosse stato pos-
sibile, quella legge , che dopo la seconda
guerra punica imposero a’ Cartaginesi i Pm-
mani.

Delle eessioni fatte dalla Francia alla ïn-
ghilterra di tutto il Canadà, e di gran par-
te della Luigiana, paese clie corre dal goi-
fo di s. Lorenzo sino a quello del Messi-
co, mostrava lo Heathcote non essere da
fare gran caso . II vastissimo tratto del Ca-
nadà, paese sterile freddo ingrato, di po»
chissima popolazione, e per cui la Francia
ci rimetteva ogni arino da settantamila ii-
re , con tutti i suoi castori e il suo peilic-
ciame, impiegare nel trafsico una diecina
di legni e non più . E ognuno sa, che di-
nanzi gli occhi di un mercante , e di un
uomo di stato, è più spettabile d’assai una
delle piccole Molucche, per cosi dire, che
îion è il regno del Casan.

Parve che negli animi del popolo e deî
mercaiiîi una molto profonda impressione

sa-
loading ...