Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 441
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0449
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0449
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Militare. 441,

pione, per nascondere i suoi disegni al ne*
mico ; fosse da prima ordinato alla usitata
maniera de’Romani; e dipoi , per vincer-
lo , cambiasse la ordinanza , e venisse a
porre le sue fanterie le une alla coda del-
le altre nel medesimo Jilo in una linea o
schiera di colonne. Ciascuna colonna, dic'
egli , era di tre sezioni, astati principi e
triarj, con uno intervallo di soli quattro
passi da principio tra una sezione e l’al-
tra ; le quali poi nel combattimento si riu-
nirono insieme testa con coda , senza la-
sciare tra loro il minirno intervallo . E un
tal ordine di combattere, aggiunge il Fo-
lard , stimô quel gran capitano esser quell’
uno , che nel caso suo potea dargli la vit-
toria : e ciô per trovarsi egli in campagna
rasa incontro a un nemico, che avea gran
numero di elefanti, e sopra il doppio di
fanterie. Gli spazj diritti ed aperti tra Γ
una colonna e l'altra, davan libera la via
al furor degli elefanti ; e ie colonne , che
a un bisogno fanno fronte da ogni banda,
lo mettevano in sicuro contro al pericolo
di essere accerchiato dal maggior numero
delle genti nemiche; nè, per romperlo, in

niuna
loading ...