Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 5) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-5]

Seite: 449
DOI Seite: 10.11588/diglit.28024#0457
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd5/0457
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Milïtaré. 44g

h da considerare, che le bande degli asta-
ti principi e triarj non sono più come da
prima ordinate alla schiena, ma a’fianchr
le tme delle altre ; e la fronte dello eser-
cito romano viene per tal nuova ordinan»
za a crescere di molto , e a scemare per
conseguente la grossezza, che in sul prin-
cipio dei combattimento egli avea : talchè
il vincere quelia terza schiera non istava
già nell’ urtarla e nel romperla in un luo-
go o due, come fa un’ordinanza poco lar-
ga e grossa ; ma piuttosto nel batterla d»
ogni lato, e nello accerchiarla, come puô
fare un’ ordinanza assai distesa, e non co<*
si grossa. Tant’ è, che non resta veruna
immaginabile sembianza di colonna allora
appunto, che dovendosi attaccare il nerbo
delle forze di Annibale, sarebbe stata al
maggior uopo di Scipione.

Yeramente egli è un vecchio costume,
e quasi diritto de’comentatori, non giâ di

chia-

νίχρών . tTreS'w S'è ύηπρβκντίί ίξ ΐσα rols kçxtoîî
iyìvovTo , συνίβκΚΚον cti (p&kctyyts cthkitkctis μίτά
rîjs yAytçtjs òpfxijs xoci ττρο^νμία^.

Id. ibid. n. 14«

F f

To; Y.
loading ...