Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 6) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-6]

Seite: 54
DOI Seite: 10.11588/diglit.28025#0062
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd6/0062
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I

$4 "V X A G G

coramercio clella Russia è trasferito da Ar-
caiigel a Petroburgo posto in fondo dei
golfo . Conyiene adunque navigare coì piom*
bo in mano, per quante istruzioni uno pos-
sa avere in capitale. La carta olandese del
Baltico di Abramo Maas, che noi trovam-
jno a prova la migliore di tutte, anche di
quella satta per ordine del loro ammiraglio
JMorris, non dice del tutto il vero, quan-
do s’ entra nel golfo : e gli errori di nau-
tica sono egualmente importanti, Ella ben
sa, che gli errori, che si commettono in
medicina o alla guerra.

II giorno diciotto noi passammo airaltu-
ra dell’isola diHoghland; a mezzodx avem-
mo la vista di Seeskar posta solamente a
dieci leghe di Cronslot. II che ci rincorò
di molto, e ci fece concepire di buone
speranze, si qua fides pelago . Se xxon che
bisognaya aver pur considei'azione a una
corrente, che da Cronsìot caxnmina a Ho~
ghland rapidissima, e getta sulla costa di
Finlandia, più maligna ancora che non ò
la costa delPEstonia e delPlngria, a cagio-
ne di varj ordini di scogli che la difendo-
no,. quasi opere esteriori il corpo di una
loading ...