Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 6) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-6]

Seite: 56
DOI Seite: 10.11588/diglit.28025#0064
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd6/0064
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I

56 V I A G G

isola di Cronstat. E' questa situata all’im-
boccatura del Neva, che cascando dal la-
go Ladoga bagna Petroburgo, e qui ha la
stia foce : e dal corso di questa gran hu-
mara, che non è punto rintuzzato da que-
sto piccioì mare, è cagionata quella corren-
te, che da Cronslot cammina a Hoghland,
e trasporta, come le dissi, le navi sulla
costa diFinlandia. Conobbe ilCzar, quan-
cìo disegnò fondare Petroburgo, la impor-
tanza di Cronstat, che ne è l’antemurale ;
e la fortihcò in modo, che poche ci sono
piazze nel mondo da paragonarsi con que-
sta. Si hguri, Mylord, che per entrare
nel porto convien passare tra Cronslot, un
forte di cpiattro bastioni, e una batteria
detta di Pietro ; e che chi entrasse com©
nemico, gli converrebbe asciugare il salu-
to di non so che bocche da fuoco, delle
quali ce ne ha meglio che un centinajo
sulla sola batteria cli Pietro : per non dire,
che troppo ci saria da fare per arrivare in
faccia al porto meclesimo. Ci vorrebbe un
clato vento per rimontare il canale, che vi
concluce; che quanto a star sulle volte non
occorre discorrerla, tanto gli é stretto ; ©

le-
loading ...