Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 6) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-6]

Seite: 60
DOI Seite: 10.11588/diglit.28025#0068
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd6/0068
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
&a V i a a g t

aver 1’ atto di nayigazione di Cromwello /
dovranno contentarsi di divider co’ Turchi
loro vicini l’imperio della terra ; essi per
necessità e queìli per elezione.

A tali inconvenienti vanno però reme-
diando i Russi quanto possono, e sforzano
quasi la natura. Fanno ogni anno delle cam-
pagne di mare nel Baltico con isquadre di
sette o otto navi. Ci è in esse sparso a
proporzione un lievito, dirò così, di vec-
ehj marinaj. Pigliano poi dei giovanotti 3
che compiscono la ciunna: a una mano di
essi s’insegna una picciola parte delle epe-
razioni marinaresche, a un’altra un’altra;
e così in parecchj anni gli fanno divenire
tanto o quanto uomini di mare. Dei fatti
in tal maniera ne avevano da dodici mila
circa, che, a cagione della guerra presen-
te, fìnirono la più parte ne’mari diAsoph^
dove furono mandati ad armar le loro dot-
tiglie contro a’Turchi. Altre volte vi avreb-
be potuto supplire Casan, dove a’tempi di
Pietro ci era un ragguardevole arsenale 5
che il governo dipoi, mutate le cose, la-
sciò d’ occhio. Sicchè a non znolte centi-
naja è ora ridotto il numero- dei marinaj,

che
loading ...