Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 6) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-6]

Seite: 80
DOI Seite: 10.11588/diglit.28025#0088
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd6/0088
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
So

i

Y X A G G

Fanno le pelli il maggior trafiico che
abbia la Russia con la Turchia , dove so-
no molto di moda. Alcune poche ne man-
dano altresi izi Persia ; ma il traffìco che
han quivi non è gran cosa , benchè un
grandissimo vantaggio potrebbon trarne . IL
vastissimo regao della Persia non rispon-
de , che al solo porto di Camaron, o di
Bander - Abassi al mare delle Indie ; e i
Russi potriano agevolmente far venire pel
Caspio le belle sete del Ghilan , e distri-
buirle poi alle manifatture d’Europa . Be-
ne il sanno i suoi Inglesi, che hanno no-
vellameute ottenuto dalla Russia di poter
liberamente traffìcare pel Caspio colla Per-
sia . Ed egli è ben dovere, che sia qui
privilegiata una nazione, da cui hanno i
Russi xlon picciol profìtto , e che prima
tra le europee , discoprendo il porto in
Arcangel, aprì con essi dirittamente il traf-
fìco ; per non parlare degli altri obblighi
ch’essi hanno agli Inglesi, i quali insegna-
ron loro , non che altro , a servirsi nel
conteggiare delle note arabe .

Di tutti i popoli di Europa trasfìcano i
soli Russi per terra con la Cina ; e da'soli

Russi
loading ...