Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 6) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-6]

Seite: 124
DOI Seite: 10.11588/diglit.28025#0132
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd6/0132
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
12^4 V I A G G ì

so sotto la ptotezion della Russia, clie dò*
po la defezione di Mazeppa la ridusse in
provincia dell’ iinperio . Posta sotto cliraa
felice, è ricca di bestiami, di ogni sorta
di grani, di miele , e di cera, e di popo-
lo assai numerosa. I suoi abitanti sono i
Cosacchi, greci di religione , nazion guer-
riera , e che fu in ogni tempo alle mani
co’ Tartari suoi vicini. Assai più potenti
costoro , e sempre su i campi, predavano
continuamente dalla Ucrania bestiami e fa-
miglie , delle quali la decima parte è del
Kam ; il resto se lo dividono i loro mur~
sa, o capitani, e i soldati. Tanto più poi
facevansi lecito in questi ultimi tempi un
tale ladroneccio , che gravissimi erano gli
umori insorti tra la Russia e la Turchia.
Oltre a’ dissapori, che tengon semjire tra
due imperj confmanti, si aggiungeva dals
una parte il sospetto, che la Russia favo-
risse sotto mano Koulican , flagello de’ Tur-
chi ; e daH’altra il risentimento, che mo-
strò la Russia medesima, che nella guerra
contra i Persiani intendessero i Turchi di
penetrare in provincie da essa dipendenti,
e yiolato anche avessero il suo territorio.

La
loading ...