Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 6) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-6]

Seite: 139
DOI Seite: 10.11588/diglit.28025#0147
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd6/0147
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
d i II u s s x A. i3gi

'è munita di ogni maniera di cose necessa-
rie alla difesa. Per poter batter la fortezza
anobe dalla parte del mai’e, ed aver che
opporre alle gaìere, che sogliono tener <jui-
vi i Turchi, per impedire a’ Cosacchi di
Yenire giù per il hume con piccioli basti-
menti ad infestar le rive del mar nero ; fu
sul Boristene, che ha la sorgente nella Rus-
sia, e bagna l’Ucrania, fabbricata una pic-
oiola flotta. Ma dovendosi i navilj, o i bar~
coni, eostruirsi al cli sopra delle cataratte ,
che per lungo tratto cascano tra gran pie-
troni di verso le foci del fìume, convenne
fargli piatti,* e non surono però in inar®
di grande utilità.

Assai più considerabile fu l’armata che
si allestì quest’anno sul Tanai. Dovea es-
sa poter venire alle mani coll’armata tur-
chesca del marnero, e secondare il Lascy>
che era in quest’anno per entrare nella Cri-
mea a divertire i Tartari, e ageyolar l’ira-
presa del Munich contro aOczachow. Nel
cuor di primavera marciò il Munich dalla
Ucrania con un esercito di sessanta in set-
tanta mila nomini, con grandissimo traino
di vettovaglie e di artiglieria, e con due

mila
loading ...