Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 6) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-6]

Seite: 163
DOI Seite: 10.11588/diglit.28025#0171
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd6/0171
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DI Russia. l63

turco avea mandato raccorto Osterman su-
bito dopo ìntesa la nuova della fatal gior-
nata di Crotska. Furono amendue maneg-
giate, e conchmse con la mediazione del-
la Francia, che avendo pochi anni prima
composto le discordie di Europa con l’acqui-
sto della Lorena per sè, e del regno di
Napoli per un principe della sua famiglia,
le compose ora con la cessione, che fece-
ro iTedeschi allaPorta, di parte della Ya-
lacchia, deìla Servia* e di Belgrado sman-
tellato ; e con la cessione, che la Porta fe-
ce alla Czara di Asoph, così però che fos-
se demolito, e con la promessa di legar 1©
mani a'Tartari, perchè non insestassero le
frontiere deli’ imperic russo i

Così e'bbe fìne una guerra, che pareva
da principio dover recare con sè F ultirno
giorno all’imperio ottomano inEuropa. Da'
Turchi fu governata con gran destrezza,
temporeggiando a tempo, e a ternpo mo-
strandosi vivi ed ardenti. E la fortuna ub-
bidì al valore, che d’ordinario l’ha iri bri-
glia. Ai Tedeschi fece perdere gran parte
della riputazione delle arrni lorc, e la fron-
tiera, di cui abbisognavano il più. Se fu

L 2, di
loading ...