Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 6) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-6]

Seite: 180
DOI Seite: 10.11588/diglit.28025#0188
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd6/0188
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
180 V I A G G I

AL SIGJYOR MARCHESE

S C I P I O N E MAFFEI

A V E R O N A .

Berlino 27. cigosto iy5o.

L trafsico degl’ Inglesi in Persia per via
della Kussia e del Caspio , di cui molto
si è ragionato così nel mondo mercantile
come nel politico , era nella prima sua in-
fanzia , quando io mi trovava in Peti’obur-
go : e così io avrei potuto soltanto soddis-
farla intorno a ciò , che si aspetta a’ suoi
principj , rinfrescandomi la memoria di
quanto ne intesi dire a quel tempo . Se
non che la dimora, che ha novellamente
fatto per molti giorni in Berlino uno in-
glese, che in quel traflìco ha avuto una
parte grandissima, fa sì, che io possa an-
che soddisfarla intorno agli aumenti e aìla
iine di quello , e che io possa in somma
sbramare la erudita sua sete . Ed ancliQ

per
loading ...