Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 6) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-6]

Seite: 210
DOI Seite: 10.11588/diglit.28025#0218
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd6/0218
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
s i o

y i a g

G 1

AL MEDESIMO.

Posdammo 24. aprile ìySi^

jVIoltissimo mi piace, che quanto ho
detto nella ultima mia abbia avuto il sug-
gello clella approvazion sua. Quelle osser-
vrazioni fatte dal signor Yitaliano Donati
lungo la costa della Dalmazia, ch’Ella ac-
cenna in consermazione cli quanto ha tro-
vato il Manfrecli a Piavenna, le ho potute
novellamente veder anch’io, avendomene
fatta copia il Maupertuis, a cui son dedi-
cate. In Lissa, in Diclo, a Zara, e in pa-
recchi altri luoghi il comune del mare è
presentemente più alto, che non è il pia-
110 terreno cli antichissime fabbriche ; le
quali, perchè avessero i debiti scoli, e non
fossero ad abitar mal sane, saranno state
senza clubbio, cla chi le ecliiicò, piantate
molto al cìi sopra di esso comune. E tqli
fabbriche essendo piantate nel sasso vivo,
cli cui è formata tutta quella spiaggia, non
si può dire, che abbiano cecìuto nè meno

un
loading ...