Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 6) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-6]

Seite: 360
DOI Seite: 10.11588/diglit.28025#0368
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd6/0368
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
36o

NiasiDOLOGU,

Sommarj di aìcuni capitoli più importanti
del secondo volume.

CAPITOLO L

C_ìhe Pacqua, secondo il sisteraa degli Egi-
zj e di Talete, sia il principio di tutte le
cose: la terra esser quasi la feccia, il sedi-
mento dell’acqua: dall’acqua aver origine
nutrimento e vita il fuoco ; e l’aria non
essere altra cosa, fuorchè la espirazione e
la espansione deli’ acqua. Gli antichi poe-
mi ripieni di hlosoiia. Esame o sia analisi
di quel luogo di Virgilio:

Oceanumque pcitrem rerum,

capjtolo II.

Che cosa si debba propriamente intende-
re quando negli autori s’ incontra la voce
Oceano. Difserenti idee, che si congiungo-
no con questa voce dagli antichi e da’mo-
derni. Difserenze tra gli antichi medesirni.
Alcune volte presero promiscuamente le vo-

ei
loading ...